mercoledì 28 ottobre 2015

28-10-2015


Tutto è stato detto
ma nell'eterno ritorno
non da tutti è stato provato

Quante anime in fila
aspettano il loro turno
il momento in cui dissetarsi
alla fonte della vita

E spesso ho avuto quella sensazione
di come molti potessero cogliere la bellezza
ma pochissimi crearla

Cerco il tuo sguardo tra le candele
ti voglio
ma di te non ho bisogno
ti penso in tua assenza
poi mi stanco in tua presenza

E non ho ancora capito
che il dolore arrecato supera in profondità quello subito
Così come l'amore amato è sempre più intenso
di quello ricevuto.


Rossi vs Marquez ?

C'è un Italiano che non sia ciecamente allineato con Valentino Rossi ?
L'unanimità porta sempre con se qualche dubbio.
E quando sono tutti concordi la puzza di bruciato si sente da lontano.
Io la leggo così, gli Italiani sono nostalgici e rappresentano il secondo paese più anziano del mondo.
Invecchiare e lasciare spazio ai giovani non è facile per nessuno, per noi che prosperiamo da sempre nella gerontocrazia e nel ricordo, ancora meno.
Ci piace credere alle favole infinite, ma tutto finisce, ed è questa la vera bellezza.

domenica 18 ottobre 2015

Arte Contemporanea o no ?

La settimana scorsa mi è capitato, girando per Londra, di fermarmi a visitare una bellissima collezione d'arte prevalentemente composta da dipinti ed arredamenti Francesi del diciottesimo secolo.

venerdì 9 ottobre 2015

Vertigo, di Gian Matteo Vandelli: Puntata del 31-08-2015 ospite Michele Rovatti



Vertigo puntata del 31 Agosto su Radio Antenna Uno di cui sono stato ospite, un ottimo programma musicale dal cuore dell'Emilia, la regione più Rock d'Italia.

Ascoltatela, merita.

Meetin' WA: Godard intervista Woddy Allen



Oggi vi pubblico un breve cortometraggio del 1986 di Jean Luc Godard che intervista Woody Allen nel suo appartamento al Dakota Building di Manhattan.

mercoledì 7 ottobre 2015

Dove sono gli "Intellettuali" ?

Comunque, il fatto che lo scandalo VW, e le sue implicazioni riguardo alle bugie della macro struttura economico finanziaria globale, all'inquinamento pubblico trasformato in profitto privato, alla inutile politica se non nel ruolo di serva in livrea della ricchezza, non abbiano lasciato alcun segno tra noi piccoli cittadini, la dice lunga su quanto siamo ormai assuefatti dalle menzogne e dalla propaganda.
Non commento poi gli "intellettuali" di questo paese.
Oggi ormai inesistenti.

martedì 6 ottobre 2015

I Russi aggressivi ?

Gli Americani incolpano i Russi di essere aggressivi e rappresentare una minaccia.

Stupida propaganda.

Tempo

Il tempo non ha una forma simmetrica lineare, il tempo non si muove su di una linea come può fare un treno ma diventa e si espande come un fiore che sboccia.

L'esistenza di ogni essere umano è caratterizzata dalla lotta contro il tempo e dal dinamismo e flessibilità che esso ci impone.

Cerchiamo stabilità in una realtà mobile ed instabile.
Ogni giorno, ogni momento, ogni volta siamo diversi dalla precedente.

Il presente è inafferrabile.


sabato 3 ottobre 2015

Oregon: L'ennesimo massacro



Ennesimo massacro scolastico negli Stati Uniti causato dalla facile reperibilità delle armi da fuoco e dal fanatismo religioso (Cristiano in questo caso) che, peggio di un esplosivo, arma e distorce le menti deboli con false illusioni e speranze.

Cersaie 2015

Questa settimana ho partecipato al Cersaie, fiera internazionale dell'esposizione ceramica, dopo anni che non ero presente.

Il concetto di design in quel di Sassuolo è ancora limitato ad un ridottissimo numero di colori urbani e a superfici senza soluzione di continuità.

Abbastanza noioso.

giovedì 1 ottobre 2015

Jean Meslier

Un pensatore filosofo Francese del 17° secolo. Un precursore.
Un Curato Ateo che al momento della sua morte (nel 1729) lasciò nel cassetto un testamento incredibilmente critico nei confronti delle religioni etichettandole come strumenti di sopruso e potere utilizzanti la paura e l'ignoranza come leva principale.

Un vero rivoluzionario in abiti da prelato.

Qui sotto alcuni estratti dal suo "Testamento" pubblicato con prefazione di Voltaire nel 1733.
Voltaire appoggiava molte delle idee di Meslier ma si trovava in contrasto con la sua assoluta negazione di un essere supremo.