sabato 27 febbraio 2016

Riflessi

Riflessi

Guardo il cielo riflesso in uno stagno
Alzo la testa e vedo flebili confini
Calpesto tappeti di porpora
Brucio d'impazienza
Gelo di sconforto
Verso quel luogo
Dove la gioia è la fine di ogni squilibrio
Di ogni contraddizione.

venerdì 12 febbraio 2016

Onde Gravitazionali

Onde Gravitazionali

Un passo epocale, si apre una nuova era.

Le teorie che prima solo menti dotate di una immaginazione e genio eccezionale erano in grado di capire e spiegare ora sono un fatto.

Un evento inconfutabile che ogni individuo dovrà accettare.

È come avere scoperto Dio, l'Essere, in una sua manifestazione universale che è sempre stata presente, ma mai ai nostri sensi percettibile, intorno e dentro noi.

Il tempo come lo conosciamo non esiste e nemmeno lo spazio, o meglio, lo spaziotempo che avvolge l'universo si modifica ogni volta un elemento ,con una massa e un'energia, compie un'azione.

Non è possibile determinare, con la precisione che noi illusoriamente crediamo, punti nello spazio e momenti nel tempo perché questi sono sottoposti a continue variazioni.

Come gettare i sassi nello stagno e osservare l'incresparsi circolare dell'acqua, così accade intorno a noi ad ogni nostro movimento, così accade in ogni angolo dell'universo.

Newton è stato definitivamente messo a riposo, questo è l'ultimo regalo immaginato da Einstein che oggi, dopo la dimostrazione empirica, ha sbloccato un nuovo livello e una nuova alba per la conoscenza.

Dio, inteso come essere e verità assoluta, immobile eternità senza principio e senza fine, aumenta ancora di grado.

Le Religioni, opinioni che autonegano nelle loro diversità mitologiche la verità stessa che cercano di esprimere, scendono ancora.

giovedì 4 febbraio 2016

Affitti Romani

Lo scandalo degli affitti Romani è geniale.
C'è una misura a tutto, anche ai misfatti, ma quando il gesto diventa non più misurabile, quindi immenso, si cela in questo eccesso, nel bene o nel male, il genio.
In una nazione che grazie alla propria cultura dovrebbe e forse potrebbbe vivere di rendita.
Nella città più bella che l'uomo abbia mai realizzato, l'origine e il modello di tutte le metropoli a millenni di distanza.
Appartamenti sui fori imperiali e il colosseo gestiti come case popolari bulgare.
Siamo dei geni, è indiscutibile, nessun'altro popolo potrebbe mai sputare e fare scempio tale delle proprie bellezze.
Ci voule del talento anche a sprecare il proprio, è un gesto molto erotico, non è per tutti.
Per questo credo l'Italia sia un pò come un grande e bellissimo bordello che ha in Roma la sua migliore Puttana.
Un luogo paradisiaco.

martedì 2 febbraio 2016

Riflessioni : 2/2/2016

Ciò che è ed è stato non può non essere, quindi anche la morte è, e se è non rappresenta il nulla, non rappresenta la fine, così come nell'essere non vi è alcun inizio.
Ciò che avvalora le nostre vite sensibili, ovvero la porzione di vita percettibile ai sensi, non sono i numeri che la riempiono ma ciò che arricchisce o impoverisce la vita di ogni individuo è la qualità dei pensieri che l'essere è in grado di capire e formulare.
E' la qualità delle domande che è in grado di porsi.
Detto questo, questa abilità nulla ha a che fare con la volontà e nulla ha a che fare con la possibilità del suo raggiungimento da parte di ogni individuo.
E' una qualità selettiva, non è permessa e accessibile a tutti.

lunedì 1 febbraio 2016

Parmenide (il cuore che non trema della ben rotonda verità)

Bisogna che
tutto tu sappia
e il cuore
che non trema
della ben rotonda verità
e le opinioni dei mortali
in cui non c'è vera certezza