venerdì 19 dicembre 2014

Poesia: Permettete che mi presenti



Permettete che mi presenti.
Innanzitutto non so perchè sono qui.


Vedete, nessuno di noi sa realmente perchè si trovi qui e nemmeno cosa possa significare la parola realmente.
Ma vedo tutte queste persone, così sicure nei loro ruoli e nelle loro etichette che spesso mi viene il dubbio.
Il dubbio che si siano dimenticate di non sapere.
Il dubbio che l'illusione di sapere gli abbia accecato la vista.

Non sono mai stato certificato, non ho titoli e non ho mai vinto niente.
Senza ruolo sono nessuno per gli altri.
E se Jasper aveva ragione, e l'unico modo per conoscere se stessi è attraverso la comunicazione con gli altri, allora forse è giusto dire che sono nessuno e sconosciuto anche a me stesso.
Sono alla ricerca del sapere, sapere tutto, affinchè possa ritornare a provare quello che sentivo quando il sapere era niente.

Quando nessuna parola aveva significato.

(michele rovatti)