sabato 28 marzo 2020

Considerazioni su questa pandemia e il futuro Europeo



Come sarà la vita dopo, o forse con, questa pandemia ?
Quali scenari geopolitici si aprono come conseguenza di quello che stiamo vivendo ?

Predire il futuro è da sempre una possibilità preclusa all'uomo, ma speculare e ipotizzare ci è concesso.

sabato 21 marzo 2020

L'origine del Coronavirus



A quanto pare e che con le limitate informazioni alle quali è possibile accedere sembrerebbe che il Coronavirus non sia altro che un errore proveniente da un laboratorio militare batteriologico Cinese.

Nel 2019 un operatore è stato infettato e da lì è iniziata la pandemia.

A Wuhan si trova l'unico laboratorio per la sperimentazioni di armi batteriologiche sul continente terra (tutti gli altri sono su piattaforme marittime o isole).

E' un operazione fatta di proposito ?

mercoledì 18 marzo 2020

Taumaturgia

Riprogrammare la prossemica
Cancellare la percezione aptica
Un unico mezzo, la lotta
Ridi perché contento della realtà
O perché in grado di deformarla ?
Incredibile mancanza di strategia
Nella fragilità ogni piano salta
Improvvisazione
Siamo le ultime generazioni di Sapiens
Transumanesimo e ingegneria genetica muovetevi
Non saremo mai più così deboli
Non vorremo mai più essere così deboli
Scrivo a voi, sculturi di un domani la cui materia sarà argilla umana
Plasmata da ogni parola, ogni gesto, ogni numero
Scrivo a voi, Re taumaturghi.



martedì 17 marzo 2020

Karl Haushofer e Halford Mackinder. I padri della Geopolitica Tedesca ed Inglese a confronto

La geopolitica Europea non coincide con quella delle talassocrazie Anglosassoni, anzi, le due sono diametralmente opposte.

Esaminiamo qui sotto brevemente il pensiero di Karl Hauhofer (Lebensraum) e quello di Halford Mackinder (Pivot Heartland).

Da una parte l'Europa continentale dovrebbe unirsi alla Russia per formare il centro più potente al mondo (Haushofer).

Dall'altra parte bisogna fare tutto il possibile per evitare questa possibilità continuando a pattugliare i mari e choke points del mondo (Mackinder) (vedi immagine)

mercoledì 4 marzo 2020

La Battaglia d'Algeri


Bellissimo film di Gillo Pontecorvo che descrive la gli anni dal '54 al '57 in Algeria.
La fine dell'impero coloniale Francese dopo la sconfitta di Dien Bien Phu nel 1954 in Indocina.

Non è argomento del film ma trovo interessante il confronto tra i "ritiri" post seconda guerra mondiale delle potenze coloniali Inglese e Francese.
I primi sono stati sorprendentemente meno violenti dei secondi.

Musiche di Ennio Morricone.

A questo link potete vedere il film online.

Guarda qui il film

lunedì 24 febbraio 2020

Antifascismo e Anticomunismo

75 anni dopo la fine del fascismo e il terrore del comunismo (Fattore K di Ronchey) la mia idea provocatoria è che entrambi abbiano fatto più danni del fascismo stesso.

Tra cui :

- Un sistema ed un'educazione scolastica faziosa e parziale che ha favorito le nostre sconfitte sopra i nostri successi (vedi il significato unico che ha la battaglia di Caporetto in Italia rispetto alle altre grandi sconfitte delle potenze occidentali, Somme, Tannenberg, Gallipoli, Stalingrado ecc).

- Un sistema di governo il cui scopo non è governare ma controllare che nessuno lo faccia acquisendo il potere necessario per farlo.
Questa eredità è costata 70 governi in 74 anni (durata media 11 mesi) contro gli 8, 10,16 delle altre potenze occidentali.
In 11 mesi non si riesce a raddrizzare nemmeno una piccola azienda, figuriamoci un paese.

Il fascismo ed i nazionalismi imperiali sono stati errori di un passato che non ritornerà.
Il comunismo è nel mondo ancor più un lontano ricordo.

L'antifascismo e l'anticomunismo continuano a farci vivere nel terrore di cose che non possono ripetersi e condannano il paese alla miopia.

L'interesse di una nazione viene cosi' soppiantato dall'unico obbiettivo perseguibile in questo paese.
L'interesse personale, della propria famiglia e ristretta cerchia di amici.
Nient'altro.

Lo stato diventa così un nemico, Un intralcio.

Oggi dovremmo pensare in termini continentali (Unione Europea) e globali.
Ma per generazioni che non sono riuscite nemmeno a pensare e organizzare il lavoro su scala nazionale è come chiedere ad un neonato che gattona di correre.

Le riforme istituzionali e l'elezione diretta del Presidente di cui si parla da decenni (passaggio da Repubblica parlamentare a Repubblica Presidenziale) con conseguente garanzia di governabilità per l'intero mandato, va fatta subito.
Si può discutere sul modello di riferimento tra il semi-presidenzialismo Francese o Premierato/Cancellierato Anglo-Tedesco ma non lasciarei troppo spazio e creatività al genio Italico di cambiare sistemi efficienti e rodati.
(1997, il governo tecnico Maccanico mai nato e il cui unico scopo sarebbe stato questo sono una buona base di partenza).

giovedì 20 febbraio 2020

Salvador and the Anteater

Salvador Dalì and the Anteater (6th March 1971)

"The only difference between a madman and myself is that i'm not mad"
"I'm against any kind of message"
S.Dalì


mercoledì 19 febbraio 2020

Oxygene (1976)

Electronic pop music first hit,way ahead of its time.
Cover Graphic by British Artist - Michael Granger



lunedì 17 febbraio 2020

Martin Lewis


Le bellissime incisioni al chiaro di luna di Martin Lewis un'artista Americano morto sconosciuto.
E' stato insegnante d'incisioni di Edward Hopper che ha sicuramente appreso bene le lezioni sulla luce.

domenica 9 febbraio 2020

giovedì 30 gennaio 2020

L'epopea del cinema

Bellissimo documentario sulla storia della settima arte e il suo ruolo nella società.

Se ve lo state chiedendo...

  1. La prima arte – Architettura,
  2. la seconda arte – Musica,
  3. la terza arte – Pittura,
  4. la quarta arte – Scultura,
  5. la quinta arte – Poesia,
  6. la sesta arte – Danza 
  7. la settima arte – Cinema.

mercoledì 29 gennaio 2020

Centenario di Fellini - A director's notebook

Nell'anno del centenario di Fellini, ormai avrete visto tutto, qui un film sperimentale con il quale Fellini si presenta al mercato Americano nel 1969.


One Way Street: Fragments for Walter Benjamin

La riflessione di Benjamin si è sviluppata attorno al problema del linguaggio, aspetto decisivo tanto dell'esperienza filosofica, che di quella artistica e letteraria. Egli è così pervenuto a una teoria dell'interpretazione basata sul concetto di un'unica e divina lingua originaria, scaduta nel corso del tempo a insieme di segni e a convenzionale strumento di comunicazione (Ueber Sprache überhaupt und über die Sprache des Menschen, 1916; Die Aufgabe des Uebersetzers, 1923). 

In questa prospettiva assumono rilievo i suoi studî sulle avanguardie e sui fenomeni artistici nella moderna società di massa, con la perdita di quel "quid" sacrale, magico e misterioso (aura) da cui l'arte era originariamente circondata e il suo scadimento a oggetto di consumo.

(Ursprung des deutschen Trauerspiels, 1928, trad. it. 1980; Das Kunstwerk im Zeitalter seiner technischen Reproduzierbarkeit, 1936, trad. it. 1966)




The Work of Art in the age of Mechanical Reproduction pdf:

martedì 28 gennaio 2020

Mitski

Lyrics


All of this turbulence wasn't forecasted
Apologies from the intercom
And I am relieved that I'd left my room tidy
They'll think of me kindly
When they come for my things
They'll never know how I'd stared at the dark in that room
With no thoughts
Like a blood-sniffing shark
And while my dreams made music in the night
Carefully
I was going to live
You wouldn't leave till we loved in the morning
You'd learned from movies how love ought to be
And you'd say you love me and look in my eyes
But I know through mine you were
Looking in yours
And did you know the liberty bell is a replica
Silently housed in its original walls
And while its dreams played music in the night
Quietly
It was told to believe
I always wanted to die clean and pretty
But I'd be too busy on working days
So I am relieved that the turbulence wasn't forecasted
I couldn't have changed anyways
I am relieved that I'd left my room tidy
Goodbye