mercoledì 30 dicembre 2015

Relativismo

Relativismo:

La teologia negativa, essendo un processo relativo ad ogni individuo, anche se raggiunge un limite comune, non può trovare come unica risposta un assoluto.

martedì 29 dicembre 2015

Progresso ?

Progresso ?

Una volta c'era il capitalismo e la lotta di classe del proletariato, che si sentiva sfruttato, in quanto non reso partecipe dell'eccedenza di capitale creata con il proprio lavoro.

Oggi c'è il neoliberismo tecnico - tecnologico che ha fagocitato il capitalismo posizionando quella forza lavoro, che prima percepiva un minimo salario, a livello di schiavitù.

Questa lavora creando prodotti (contenuti) gratuitamente, accontentandosi di ricevere in cambio la possibilità di essere presente, attraverso un'illusoria percezione di uguaglianza e appartenenza, su queste piattaforme tecnologiche.

mercoledì 23 dicembre 2015

Disintegrazione

La spinta conformista verso l'uniformita', l'uguaglianza, la tolleranza e il rispetto reciproco è una delle principali cause degli attriti sociali.
Questa azione non implica alcuno sforzo da parte dell'individuo se non quello di avere, per qualsiasi cosa possa significare, buon cuore.
Una caratteristica che  trova il suo primo significato nell'obbedienza.
La facilità con la quale si dipingono i rapporti sociali quindi non può che essere quella più veloce dell'ignoranza, che sotto un velo di apparente buonismo, nasconde odio e risentimento.
Sono invece la comprensione delle diversità, della disintegrazione contrapposta all'integrazione, che costano fatica ed educazione ma che sotto un velo di apparente cattiveria, nascondono amore e comprensione.

sabato 19 dicembre 2015

Tibullo


Dalla prima elegia di Tibullo vi propongo questo magnifico passo:

"...Ora, ora è il tempo    
di darci senza pensieri all'amore,      
finché non è vergogna infrangere le porte      
e dolce è intrecciare litigi.
In questo campo io sono condottiero e soldato valente;      
voi, trombe e vessilli, sparite, via:      
a chi ama l'avventura procurate ferite      
e con queste la ricchezza.
Io, spensierato,      
col mio raccolto nel granaio,      
riderò dei ricchi, riderò della fame..."

lunedì 30 novembre 2015

Between Us (From new Ep by Waves)




Between Us

If you fail me now
and nothing seems to fit
If the light turns out
and nothing seems to fit
will you call me up and tell me you care
will you wake me up and tell me you're there


We can still defend
what is on between us
We can still pretend
nothing comes between us

I'm running out of time
is too late to go
i've been there a million times
but not like this before
will you call me up and move me from my pride
will you wake me up and stand right by my side

We can still defend
what is on between us
We can still pretend
nothing comes between us

(Michele Rovatti)

sabato 21 novembre 2015

Novembre

Immersi nel Golfo mistico
quando la musica era musica
e i cambiamenti della tecnica non erano
una caratteristica dell'ossessione

Il destino non è solo il frutto della nostra psicologia

La sacralità della semplicità

Come i gigli dei campi e gli uccelli nel cielo
che non pensano mai al domani

Chissà se almeno sperano
se hanno qualche alibi

Mentre i bambini d'autunno
fuori dalle scuole
Inseguono le foglie prima che arrivino a terra
le raccolgono dal vento

Restiamo in equilibrio tra la vita pensata
e quella vissuta

È possibile decidere quando essere innocenti ?
quando vivere senza sapere ?

La tua prosodia ho sempre amato

Anche se non riusciamo mai
a dire quello che vorremmo
come vorremmo
nemmeno cantando.

lunedì 16 novembre 2015

La stampa occidentale in relazione agli attentati è ridicola

Sono veramente disgustato dalla faziosità dei mass media occidentali in relazione agli attentati del tredici novembre scorso a Parigi.

L'Europa, inesistente come entità politica e militare, si sta lasciando risucchiare in una guerra santa spinta dall'estremismo Giudaico e dalle barbarie Sunnite.
Ci stiamo facendo tirare in mezzo come un branco di stupidi.

Nessun giornale nessun programma televisivo che si interroghi sugli incredibili, madornali errori di politica estera Statunitensi e non solo in Medio Oriente. Nessuno che relazioni gli avvenimenti alla grande crisi economica del 2008 che ha tolto il pane di bocca a miliardi di persone, trasformando i ricchi in straricchi, i benestanti dell'ormai defunto ceto medio in poveri e i poveri in disperati.

La finanza Ebraica che ha trascinato il mondo in bancarotta e ha ottenuto un salvataggio gratis et amore Dei a spese di milioni e milioni di persone, tutto questo è silenziosamente nascosto al grande pubblico, grande pubblico al quale viene servito solo odio.

Odio e vendetta.

E allora avanti, sterminiamole tutte quelle formiche Musulmane.

Negli ultimi due anni sono stati oltre 200.000 i morti in Siria, in Occidente le vittime degli attentati quante ?
cento, duecento ?

Ma chiaramente la vita dei Ricchi e Grassi non vale quella dei poveracci. Le loro vite sono spazzatura e non contano niente. E allora per quattro disperati che si fanno saltare in aria intensifichiamo i raid aerei e bombardiamoli di più, ad oggi sono oltre 1285 i raid condotti dai Francesi contro lo Stato Islamico.
Vedere che l'aviazione transalpina ha postato ieri sul loro canale ufficiale youtube i video dei Rafal al decollo mi ha veramente lasciato disgustato.

Cosa pensate di fare ? credete di andare ad uccidere il prossimo terrorista ?  il prossimo terrorista ora è a casa sul divano a guardare il vostro sproporzionato dispiegamento di potenza, è a casa a coltivare e accrescere il suo odio guardando i vostri programmi televisivi e leggendo i vostri articoli.
Il prossimo terrorista lo state nutrendo con cura perchè in fondo forse è questo quello che volete o forse siete solo veramente ignoranti.

Avanti con il populismo e i precetti dell'odio su odio, cosa credete che gli Ebrei siano moderati ? credete che gli Ebrei accetteranno mai una coesistenza pacifica ?
I cinque libri dei Maccabei ci hanno dato abbastanza prove del loro integralismo, unica via ed eguale ad ogni credo senza discriminazione alcuna.

Perché la propaganda non conosce la tolleranza, l'efficacia della propaganda risiede proprio nell'intransigenza.

Vi sbagliate, gil Ebrei sono solo molto più intelligenti e potenti di quei poveracci.
Ma il loro estremismo ed integralismo è identico.

Cari "giornalisti" siete voi il vero braccio armato del terrorismo, voi e le vostre continue overdosi di odio e paura che somministrate in abbondanza ogni giorno che passa.

O forse siete solo piccoli uomini tutta casa e famiglia, dovete difendere il vostro posto di lavoro e allora guai a criticare la linea del vostro editore giudeo.

Quella che avete intrapreso non è la lunga e irta strada per la pace, il difficile cammino dei giusti, quella che state percorrendo è un'autostrada senza traffico per la guerra, la strada più facile.

domenica 15 novembre 2015

Our Lives (From new Ep by Waves)



Our Lives

I can see you through
i know they won't do 
the things i do
i do to you
you are looking for the love of your life
the one who won't hesitate
the one who won't wait

In all our lives they won't feel a thing

Hold on the night is young
in the citylight
and in my time
i will be told a thing or two about you
you are looking for the love of your life
the one who won't hesitate
the one who won't wait

In all our lives the won't feel 
too close to me too close to be

No more words, no more nonsense words

(Michele Rovatti)


sabato 14 novembre 2015

13-11-2015 Riflessioni

In viaggio, di seguito alcune riflessioni.

Dio ?

Una organizzazione che cerca di redimere la paura intrinseca nell'uomo attraverso la profusione di speranza.
Queste organizzazioni finiscono poi col trasformarsi in strutture di potere.

venerdì 6 novembre 2015

Vatileaks ?

Qualcuno ancora si scandalizza per le fughe di notizie dal Vaticano ?

Evidentemente si, ci sono ancora molti ingenui fedeli che sognano una chiesa fatta da uomini illuminati ad immagine e somaglianza del figlio di Dio, perchè come ben sapete non è Cristo ad essere simile a noi, altrimenti sarebbe un dozzinale bugiardo condannato a vivere in una contraddizione continua, ma sono alcuni di noi che credono di poter essere simili a Lui o a qualunque sia l'interpretazione che gli viene attribuita.

Fin dal principio la Chiesa, questa istituzone che ha picconato e raccattato lo scettro dell'Impero Romano, è stata divisa tra Evangelici e Monarchici, i primi con il compito di riempire le piazze e il cuore della povera gente cercando di ricreare lo stesso spirito presente nel Vangelo secondo Matteo quando descrive la vita di un Dio tra gli uomini, i secondi con il compito di accrescere e solidificare la struttura del potere, allargare i confini dell'impero e commissionare capolavori come fece Giulio II con Michelangelo e gli affreschi nella Cappella Sistina.

E allora cosa si aspettano i fedeli ? che la Chiesa si spogli di tutti gli agi terreni ? che i suoi Ministri non commettano qualche leggerezza e non si facciano tentare dal potere ?

Ed è qui che mostrate tutti i vostri limiti, Voi fedeli, poveri straccioni di spirito e denaro, la vostra fede non sarebbe così profonda se ogni volta che vi inginocchiate dinanzi ad altari fatti di legno, oro, pietre e smalti non vedeste così chiaramente i segni dell'unico vostro vero Dio spendibile e accettato in tutti i migliori negozi. Voi che andate in chiesa perchè così fa anche il signorotto di paese, per sedervi vicino a lui ed entrare nelle sue grazie, per migliorare il vostro stato sociale ripulendo i vostri meschini pensieri materiali con la scusa della fede interiore, della speranza, il vostro migliore alibi contro la paura terrena.

Se la Chiesa non avesse accumulato così tante ricchezze e commissionato così tanta incredibile arte e cultura non ci sarebbero così tante pecore nel gregge.

I fedeli, di qualsiasi fede, possono essere leoni rivoluzionari come Tibia Perpetua che a ventidue anni, sotto l'impero di Settimio Severo, si è fatta uccidere piuttosto che astenersi dal dichiarare la propria fede a Cristo quando nessuno era Cristiano, o possono essere pecore.

Come Voi.

Voi che ora spettegolate al bar e dal parrucchiere gli ultimi gossip quando sapete bene che in fondo il protagonista di cui vi interessa leggere non è un errore umano o divino, ma solo il numero alla fine della fattura.

mercoledì 4 novembre 2015

VI

Come un bimbo che non trova più il suo gioco
e senza nemmeno cercarlo
si dispera
di una disperazione così profonda
da far credere imminente
la fine del suo mondo

La vita è una lezione bruscamente interrotta
il tempo il suo silenzioso
misterioso maestro

In un deserto rosa come le sabbie del Sudan
o le straordinarie fioriture di Atacama
nell'inquietudine dell'incomprensione
non mi resta altro

Beata voluttà
cercata in ogni dove
immaginata in ogni come

mercoledì 28 ottobre 2015

28-10-2015


Tutto è stato detto
ma nell'eterno ritorno
non da tutti è stato provato

Quante anime in fila
aspettano il loro turno
il momento in cui dissetarsi
alla fonte della vita

E spesso ho avuto quella sensazione
di come molti potessero cogliere la bellezza
ma pochissimi crearla

Cerco il tuo sguardo tra le candele
ti voglio
ma di te non ho bisogno
ti penso in tua assenza
poi mi stanco in tua presenza

E non ho ancora capito
che il dolore arrecato supera in profondità quello subito
Così come l'amore amato è sempre più intenso
di quello ricevuto.


Rossi vs Marquez ?

C'è un Italiano che non sia ciecamente allineato con Valentino Rossi ?
L'unanimità porta sempre con se qualche dubbio.
E quando sono tutti concordi la puzza di bruciato si sente da lontano.
Io la leggo così, gli Italiani sono nostalgici e rappresentano il secondo paese più anziano del mondo.
Invecchiare e lasciare spazio ai giovani non è facile per nessuno, per noi che prosperiamo da sempre nella gerontocrazia e nel ricordo, ancora meno.
Ci piace credere alle favole infinite, ma tutto finisce, ed è questa la vera bellezza.

domenica 18 ottobre 2015

Arte Contemporanea o no ?

La settimana scorsa mi è capitato, girando per Londra, di fermarmi a visitare una bellissima collezione d'arte prevalentemente composta da dipinti ed arredamenti Francesi del diciottesimo secolo.

venerdì 9 ottobre 2015

Vertigo, di Gian Matteo Vandelli: Puntata del 31-08-2015 ospite Michele Rovatti



Vertigo puntata del 31 Agosto su Radio Antenna Uno di cui sono stato ospite, un ottimo programma musicale dal cuore dell'Emilia, la regione più Rock d'Italia.

Ascoltatela, merita.

Meetin' WA: Godard intervista Woddy Allen



Oggi vi pubblico un breve cortometraggio del 1986 di Jean Luc Godard che intervista Woody Allen nel suo appartamento al Dakota Building di Manhattan.

mercoledì 7 ottobre 2015

Dove sono gli "Intellettuali" ?

Comunque, il fatto che lo scandalo VW, e le sue implicazioni riguardo alle bugie della macro struttura economico finanziaria globale, all'inquinamento pubblico trasformato in profitto privato, alla inutile politica se non nel ruolo di serva in livrea della ricchezza, non abbiano lasciato alcun segno tra noi piccoli cittadini, la dice lunga su quanto siamo ormai assuefatti dalle menzogne e dalla propaganda.
Non commento poi gli "intellettuali" di questo paese.
Oggi ormai inesistenti.

martedì 6 ottobre 2015

I Russi aggressivi ?

Gli Americani incolpano i Russi di essere aggressivi e rappresentare una minaccia.

Stupida propaganda.

Tempo

Il tempo non ha una forma simmetrica lineare, il tempo non si muove su di una linea come può fare un treno ma diventa e si espande come un fiore che sboccia.

L'esistenza di ogni essere umano è caratterizzata dalla lotta contro il tempo e dal dinamismo e flessibilità che esso ci impone.

Cerchiamo stabilità in una realtà mobile ed instabile.
Ogni giorno, ogni momento, ogni volta siamo diversi dalla precedente.

Il presente è inafferrabile.


sabato 3 ottobre 2015

Oregon: L'ennesimo massacro



Ennesimo massacro scolastico negli Stati Uniti causato dalla facile reperibilità delle armi da fuoco e dal fanatismo religioso (Cristiano in questo caso) che, peggio di un esplosivo, arma e distorce le menti deboli con false illusioni e speranze.

Cersaie 2015

Questa settimana ho partecipato al Cersaie, fiera internazionale dell'esposizione ceramica, dopo anni che non ero presente.

Il concetto di design in quel di Sassuolo è ancora limitato ad un ridottissimo numero di colori urbani e a superfici senza soluzione di continuità.

Abbastanza noioso.

giovedì 1 ottobre 2015

Jean Meslier

Un pensatore filosofo Francese del 17° secolo. Un precursore.
Un Curato Ateo che al momento della sua morte (nel 1729) lasciò nel cassetto un testamento incredibilmente critico nei confronti delle religioni etichettandole come strumenti di sopruso e potere utilizzanti la paura e l'ignoranza come leva principale.

Un vero rivoluzionario in abiti da prelato.

Qui sotto alcuni estratti dal suo "Testamento" pubblicato con prefazione di Voltaire nel 1733.
Voltaire appoggiava molte delle idee di Meslier ma si trovava in contrasto con la sua assoluta negazione di un essere supremo.

giovedì 24 settembre 2015

Lasciate stare la Miss.

E' possibile che su tutti i social impazzino satire e prese in giro della neo Miss Italia che alla domanda della macchina del tempo risponde "portatemi nel 1942" ?
Ma a chi interessa realmente ? alle donne invidiose ? agli uomini ipocriti che cercano di rendersi simpatici agli occhi delle donne invidiose ?
... Piantatela.

lunedì 21 settembre 2015

The Amen Break - Il loop più campionato delle storia della musica

Questa è l'interessante storia dei 6 secondi più campionati della storia della musica.
L'Amen Break è un break di batteria inciso nel 1969 dagli Winstons in un lato B strumentale di un loro singolo.

martedì 8 settembre 2015

Muri Anti-Migranti : di Marco Leofrigio

Muri anti-migranti: brevi riflessioni sparse

Non è più smartphone ma wall, valla, muro, i termini più diffusi sul web negli ultimi 24 mesi ???!!! In Europa e in molte altre parti del mondo sta emergendo un fenomeno davvero triste e preoccupante: la diffusione della costruzione di muraglie, sbarramenti di filo spinato con telecamere e torri di guardia, fossati di stampo medievale, a danno dei migranti. Il Vallo dell’Impero romano, che definiva il famoso limes imperiale, è divenuto il nuovo paradigma, il Wall simboleggia la totale assenza di politiche adeguate per affrontare un fenomeno che è sempre esistito nella Storia: la migrazione delle genti per motivi politici, sociali, religiosi, economici.

martedì 1 settembre 2015

L'evoluzione del controllo

L'evoluzione dei sistemi di controllo, dalla dittatura, censura e violenta repressione fino ad una superficiale libertà incatenata nel debito e affogata nell'intrattenimento all'interno di una cornice sociale ultraliberista formata da trattati e accordi sempre meno trasparenti e sempre più lontani dall'opinione e conoscenza popolare.

Trade in Agreement Services

Tisa l'accordo segreto

Tisa

Wikileaks - Tisa


Uniformità Collettiva (random thoughts)

...E aspetto con ansia il momento in cui verrà riconosciuto che tutto questo demandare conoscenza e travasare informazioni verso questi oggetti...dal cervello a questi oggetti significa solo che l'uomo sta diventando sempre più stupido, che il progresso del novecento accompagnato alle grandi scoperte è finito e che forse sarebbe auspicabile un ritorno ad una forma di regresso  rinascimentale, quando l'uomo dopo gli anni bui del medioevo si è guardato intorno ed è stato capace di riconoscere di essere stato migliore di ciò che era diventato.

Che prima di quel momento, molto prima, era stato più intelligente.

domenica 30 agosto 2015

...Anche Coppi...

" ... Anche Coppi aveva quei problemi lì... "

Director
Andrea Lei - Alias Bok / Boccolo / Soffoco


venerdì 21 agosto 2015

Il funerale del Boss Casamonica

Che triste spettacolo assistere a quelle immagini.
Non era l'ennesimo film Hollywoodiano e nemmeno la solita fiction di Sky.
La realtà e l'attualità del nostro paese ormai ben dentro il 21° secolo è quella di una nazione dominata da una mediocre filosofia.

mercoledì 19 agosto 2015

Music: Riptide by Putsch

Riptide

Safe and sound i hear your voice
On the run i have no choice
I just want to use your toys
There's no need to destroy

domenica 16 agosto 2015

La teoria dei Gender, la definizione di Genere e la riforma della "buona scuola"

In parlamento è sbarcata nero su bianco la "Teoria di Genere", al momento espressa e menzionata solo in alcuni punti in maniera molto blanda ma essendo una stupidata senza alcun fondamento scientifico, il fatto che si trovi in una riforma scolastica non promette niente di buono.

lunedì 10 agosto 2015

3.1

A volte hai un buco nel cuore che niente e nessuno sembra poter riempire
Piante nere su di un pianeta lontano
Dove l'acqua è così profonda da perdere il suo senso

Vivendo sul bordo del mondo
Non guardo giù e non chiedo perchè
Spero solo tu possa vedere

Un tuo sorriso non ha mai avuto così tanto significato
Senza te sono solo in una terra straniera
L'ospitalità e la gentilezza non bastano
I soldi sono niente se non possono comperare le cose per cui saremmo pronti a dare tutto

Mi sento vecchio e freddo
Rigido come fossi già morto

Fingo cercando di ingannare la vita
Sperando non mi ferisca
Posso mentire a tutti
Ma non a te.

domenica 19 luglio 2015

18/7

Usa abusa ed eccedi
il bianco della luna calante
la corda rossa 
un confine
un limite valicabile 
se vuoi il mio corpo prendilo
non chiedermi altro però 
l'avidita' avvelena il mondo
ma con te non accadrà 
lo so

venerdì 26 giugno 2015

Aelita: Queen of Mars (1924)




Nella cultura del marketing e della pubblicità gli individui sono costretti a subire in forma passiva l'urlo più potente o più subdolo che cerca la via della memoria nei loro cervelli per spingerli al consumo.

La disobbedienza di Rea

Solo il genio di una donna avrebbe potuto ingannare la sete di dominio di Chronos.
Salvando Zeus e offrendo in pasto al padre una pietra avvolta nei fasci per il neonato ha salvato l'umanità.
Ingannando il suo uomo per la protezione della prole ci ha salvato tutti.
E allora è quello l'atto più divino della mitologia Greca, la disobbedienza di una moglie
La disobbedienza di Rea

mercoledì 24 giugno 2015

Emily Dickinson: F 319-320-403-

...Tra tutti i grandi poeti Americani è la Dickinson che mostra il potere del silenzio, con i suoi balzi, la punteggiatura, le pause, l'assenza di titoli...

mercoledì 3 giugno 2015

L'uomo del nostro tempo

"... Quest'uomo ha perlopiù una personalità etica e spirituale poco articolata, quantunque si esprime con luoghi comuni convincenti. E' vivace, intelligente, attivo, diffidente, privo di senso artistico, istintivamente denigratore di tipi e di idee superiori, attento al proprio tornaconto, maniaco della sicurezza, facilmente influenzabile dagli slogan della propaganda di cui troppo spesso gli sfuggono i voltafaccia solitamente repentini: è nutrito di teorie filantropiche ma, se il prossimo o i vicini non si adeguano al suo sistema, è anche disposto a ricorrere a una violenza tremenda, che né il senso della giustizia né il diritto internazionale potranno arginare. Al tempo stesso vive nell'incubo di essere perseguitato da potenze maligne fin nel profondo dei sogni; è poco incline al piacere e ha dimenticato che cosa sia la festa. D'altra parte dobbiamo dire che in tempo di pace egli gode dei conforti della tecnica e tecnologia, che la durata media della vita è notevolmente aumentata, che il principio dell'uguaglianza è, sotto il profilo teorico, ammesso dappertutto, e che in certi punti della terra sono allo studio modelli di vita in cui l'estensione dell'agio a tutti i ceti sociali, la libertà individuale e la perfezione automatica raggiungeranno livelli mai conosciuti prima. Non è impossibile che, giunta a termina l'era titanica della tecnica, questo stile di vita sia destinato a diffondersi. Ciò nondimeno, la vita dell'uomo non sfugge alla decadenza: da questo dipende il grigiore e il senso di disperazione caratteristici della sua esistenza, che in alcune città -  o addirittura in alcune regioni o nazioni - si è incupita a tal punto da spegnere ogni sorriso e richiamare alla memoria un mondo di larve umane come quello che Kafka ha descritto nei suoi romanzi..."

Ernst Junger (1951)

venerdì 29 maggio 2015

Consumismo


Consumismo

Il commercio condanna il mio cuore
I malefici che lo accompagnano la mia anima
I benefici che lo accompagnano avvelenano il mio corpo
Solo tu puoi salvarmi
In uno specchio d’acqua di fiume vedo nuvole bianche
Ma so quanto fango nasconde

Cerchi di prendere possesso di tutto
Di ogni sentimento
Di ogni profumo
Ma esiste un limite
Il limite che ogni invenzione
Riflette del suo creatore

E quando mi dicono che questo sistema è un assoluto
Vedo
L'indeterminatezza di questo concetto
Il limite di questo segno
Sintomo di una decisione
Che non è ancora stata presa

Di una strada
Non ancora percorsa.

giovedì 28 maggio 2015

L'Italia scopre la geopolitica

L'Italia moderna sembra iniziare a scoprire la geopolitica.

Sui principali quotidiani si legge sempre più spesso questa parola e gli ignari lettori iniziano a chiedersi se i risultati dell'Eurofestival vengano decisi su base "geopolitica" se il Gangam Style della sud Corea è un successo che serve a ridicolizzare la Nord Corea, se lo scandalo in cui è stato travolto Blatter è un'ulteriore messaggio di isolamento per Mosca e Qatar ecc ecc...

martedì 26 maggio 2015

Renzi ?

Questo Renzi è proprio un bel personaggio. Un vero prodotto Italico cresciuto nel ventre di una giovane nazione a sovranità limitata formata da trasformisti, catto-comunisti, delinquenti e preti.

domenica 24 maggio 2015

Onde Gravitazionali


Da quando nasciamo in avanti tutta la nostra esistenza è basata sulla perdita e su come noi l'affrontiamo, esistono delle conquiste ma sono tutte fittizie non hanno nulla a che vedere con l’arbitrarietà della natura.
La natura non fa compromessi con nessuno. Nemmeno con te.
Perdi l’innocenza, perdi la verginità, perdi i capelli, perdi la madre, perdi il padre,  perdi la vita, perdi tutto.
Guadagni il denaro, guadagni l’amore, guadagni consapevolezza, guadagni conoscenza, guadagni esperienza, guadagni visione. Ma tutto quello che guadagni perderai perché alla fine il pezzo più forte della scacchiera risiede dalla parte opposta, non si parte ad armi pari.

sabato 23 maggio 2015

Gravitational Waves


La biblioteca di Bin Laden

La lista dei libri ritrovati nel covo di Bin Laden non è per niente male. Un pò d'arte e di bellezza non avrebbe guastato ma alcuni titoli sono decisamente dei "must" per milioni e milioni di lettori.
Poche "favole" e molti fatti per l'indiscusso protagonista della Jihad del 21 secolo.


Varie Nozioni Erratiche

- Venezia è stata la più longeva repubblica della storia (dal 697 al 1797)
La repubblica di Venezia segna il passaggio dagli Imperi di terra (Romano l'ultimo più grande) a quelli di Mare (da Venezia, Spagna, Gran Bretagna fino agli attuali Stati Uniti d'America).

- Entrambi il fiume Giallo e lo Yangtze nascono in Tibet
Il motivo per cui i Cinesi hanno massacrato i Monaci e preso possesso di quella regione è il controllo delle sorgenti d'acqua.

giovedì 21 maggio 2015

Schiavo

Inconsapevole regista di te stesso
Non c'è spazio tra gli Dei
Nessuna poesia di Esiodo
O
Un posto nella Teogonia

Dimmi se preferisci il pericolo
O
La schiavitù

Se puoi resistere alle finzioni del tuo tempo
Alla sua sterile burocrazia
O
Sei solo in attesa

Di qualcosa che ti porti via

(Michele Rovatti)

martedì 12 maggio 2015

Italia depressa

Il tasso di natalità Italiano del 2014 è lo stesso dell'anno della sua nascita 1861.
Siamo il secondo paese più vecchio del mondo (dopo il Giappone) e la situazione non migliora.

La principale motivazione è che i genitori non vogliono crescere figli in povertà ma ha ragione Papa Francesco quando ricorda che "...una generazione avida, che non si vuole circondare di figli e li considera al di sopra di ogni preoccupazione un peso, un rischio, è una società depressa".


domenica 10 maggio 2015

Gender Theory ?

La gender theory è una stupidata tale che non capisco come possano cercare di vendercela.
Eppure i media spingono parecchio con questa storia del "genere umano unico e uguale".
È un po' come quando si diceva che la terra era al centro dell'universo.
Boiate che vanno contro la logica della scienza.
Solo che oggi non siamo nel 1400 ma nel 2015 e abbiamo tutti i mezzi per riconoscere le diversità tra i sessi e le razze.
E' chiaro che la teoria dei generi aumenta le dimensioni del mercato economico e politico (Es: se vendo creme di bellezza e ho 3 miliardi di potenziali clienti donne, con la teoria dei generi ogni essere umano può diventare una donna comportandosi come tale aumentando quindi il mio mercato potenziale a 7 miliardi).
La dura e fredda verità però è un'altra:
La differenza tra un uomo e una donna non è nella scelta di un ruolo ma nella biologia.
Gli uomini sono diversi dalle donne, così come i bianchi sono diversi dai neri e dai gialli.
Vi sono delle razze e per ragioni genetiche esse sono permanentemente disuguali in alcuni aspetti specifici.
Punto e a capo.
"Sara' meglio che gli scienziati studino il tema della diversità comportamentale dovuta a cause genetiche, piuttosto che mantenere la congiura del silenzio in virtù delle loro buone intenzioni" (Wilson, tratto da Biology and the social science)

giovedì 7 maggio 2015

Schiavi 2.1.

Se gli utenti di facebook (per nominarne uno) decidessero di "scioperare" eseguendo con un ‪#‎AntiSocialDay‬, senza loggarsi o postare nulla vedrebbero che il valore dell'azienda ne risentirebbe. Il valore dei Social è dato da quei milioni di utenti che tutti i giorni lavorano gratis, ripagati solo nella loro vanità attraverso qualche follower o condivisione. ‪#‎Schiavi‬ #2.1.

Il ruolo dell'artista contemporaneo





- Dalla seconda metà degli anni '50 l'arte diventa una forma di investimento
- Prima della pop art  "il Commercio segue all'Arte" dopo la Pop "L'Arte segue il Commercio"
- Il consumismo contemporaneo propone esperienze artistiche mescolate ai fini commerciali
- I galleristi e il mercato determinano cosa è arte e cosa no

La domanda è:

martedì 5 maggio 2015

Il Ponte Blu

Link Amazon a "Il Ponte Blu" :


Redistribuzione non Crescita

Facebook (così come gli altri social)
dovrebbe mettere un listino prezzi per pagare chi posta qualcosa.
X per una foto, Y per un testo ecc ecc.
Gli utenti di Zuckerberg sono gli operai del 21 secolo che accettano di lavorare e creare valore all'interno di una corporation privata senza essere pagati.
Dato il naturale accentramento di ricchezza e potere verso le macchine e algoritmi più potenti il problema più importante di questo secolo non sarà la crescita economica che avverrà anche in continuo aumento di disoccupazione ma la redistribuzione e la lotta alla diseguaglianza.

domenica 3 maggio 2015

Gli Alberi sulla piazza


Gli Alberi sulla piazza

Suona il rintocco di una gioventù perduta, 
perduta ma vissuta e allora non è perdita ma semplice rimpianto 

gli alberi sulla piazza 
le persone conversano 
quante parole sono necessarie
per chi non sa cosa vuole

un lunedì diverso dal solito
scendo dal castello 
passeggio davanti alla cattedrale chiusa
e costeggiando il mare sulle mura
raggiungo il resto dell'umanità 
una miriade di lingue fitte come una babele
una miriade di occhi fitti come stelle 
L'ebrezza in un guizzo alcolico
Come un motore che si accende 
pronto a bruciare vita
Dal brusio nelle orecchie capisco di essere sommerso
di essere immerso

Una coppia alla prima uscita si è appena salutata
troppo diversi
nei loro sogni di apparenza

giovedì 30 aprile 2015

Il gattino del castello di Ibiza


Il Gattino del Castello di Ibiza

C’era una volta, al tempo della fortificazione delle mura da parte dell’architetto Calvi, nel secolo d’oro Spagnolo, il gattino di un principe nipote di Filippo II che viveva nel castello di Ibiza.
Il principe non si decideva a trovare moglie e il gattino sentiva la sua solitudine.
Così un bel giorno vagando per la città vecchia decise di uscire dalle mura e sentendo un buonissimo odore di pulito e candeggina sia avvicinò alle lavandaie. Vedendo sventolare al vento un bellissimo lenzuolo bianco il gattino non resistette e vi saltò in cima sporcandolo.
Le lavandaie iniziarono a gridare per mandare via il gattino quando questi si fermò e si mise a fissare una bellissima lavandaia con una sguardo quasi dispiaciuto e rammaricato per non essere riuscito a resistere ad una tentazione.
A quel punto si sentì una voce gridare il nome del gatto, era il principe che lo aveva seguito avendolo visto uscire dalle mura. Le lavandaie una volta riconosciuto il principe si misero subito sull’attenti.
Avendo immediatamente compreso il misfatto e l’accaduto, il giovane reale si propose di porre rimedio all’incidente del lenzuolo ma le lavandaie dissero di non preoccuparsi affatto e che non sarebbe stato un problema tornare a lavarlo e pulirlo.
Gli occhi del principe non restarono insensibili allo sguardo della bella lavandaia che pur non dicendo una parola, disse moltissimo.
Da quel giorno il principe non faceva che pensare a lei.
Il gattino aveva capito cosa fare e di tanto in tanto si recava alla lavanderia dove veniva prontamente coccolato dalle lavandaie in attesa che il principe arrivasse e i due potessero incontrarsi nuovamente.

Fu così che nacque un grande amore sull’isola dell’uguaglianza.

Quando il Re venne a sapere che suo nipote si sarebbe voluto sposare con una lavandaia restò senza parole, ma quando gli raccontarono che il ruolo di cupido era stato così efficacemente svolto dal gattino parve allora molto divertito. E decise, vista la felicità di suo nipote, di fare erigere una piccola fontana d’acqua all’interno della città vecchia in onore del simpatico e provvidenziale felino.

Music: Nothing Comes Between Us


martedì 21 aprile 2015

Consigli: out of the box


La politica Italiana ha sempre funzionato


Spesso si sente criticare la politica Italiana, in realtà il paradosso è che la politica Italiana ha sempre funzionato in maniera perfetta facendo esattamente quello che doveva fare.
Fingere di governare quando in realtà doveva controllare e mantenere, all’interno di una condizione di sovranità limitata, l’illusione di una democrazia plenipotenziaria.

Così dal 1943 al 1992 direttamente per gli Usa, che in Italia avevano anche una struttura paramilitare pronta ad intervenire.
Dal 1992 ad oggi nei confronti di quella struttura burocratica centralizzata chiamata Unione Europea.

E’ un’errore dire che la politica Italiana non funziona o non ha funzionato.
Le nazioni si controllano attraverso la malavita e la corruzione non attraverso l’esportazione di democrazia. Chi vuole controllare non si può esporre al rischio di perdere quel controllo attraverso un processo democratico che potrebbe rivoltarglisi contro.

domenica 19 aprile 2015

Sonic Boom


Decalogo

Gli uomini contemporanei con difficoltà di natura sessuale si riconoscono se:

1) Guidano dei suv (o autovetture particolarmente alte)

2) Amano sparare e le armi

3) Sono guerrafondai 

4) Ti tampinano a 1 metro di distanza in autostrada ai 150 all'ora 

5) Sono violenti con l'altro sesso

6) Sono ossessionati dall'accumulo di oggetti e denaro

7) Chiamano tutti quelli che incontrano "Bomber" o "Numero 1"

8) Gli è piaciuto "50 sfumature di grigio"

9) Sono rigidi vegani o straight edge

10) Non hanno mai bevuto alcolici o fumato una sigaretta.

Continua...

venerdì 17 aprile 2015

Anything


Vittime

Quante persone ho deluso
Quante persone ho stupito
Vittima di un messaggio distorto
Vittima di me stesso
Eppure il sangue che mi scorre nelle vene
E' solo mio
Resti in attesa di un riscatto che non arriverà mai
E scopri che la felicità è nascosta
In una strada che porta a nulla

giovedì 16 aprile 2015

Bowels

Post-Rock Improvisation


I capelli disegnati dal vento


L’essenza e i talenti si scontrano con il fato, con il caso, con la sorte
Al posto giusto nel momento giusto,
Siamo in molti ad essere storici di noi stessi,
In pochi ad esserene lungimiranti veggenti
I capelli disegnati dal vento
Attendo la mia palingenesi
I capelli disegnati dal vento
E’ più eccitante provare a convertire una suora che cercare di redimere una puttana
I capelli disegnati dal vento
Rileggo cose che ho già letto
Raramente abbraccio qualcosa di veramente nuovo
A volte capita

mercoledì 15 aprile 2015

Storia d'Italia (in pillole)


Italia

1861 - Nasce l'Italia
1915 - La giovane nazione, non ancora consapevole di se stessa, viene coinvolta nella prima guerra mondiale dietro promesse di estensioni territoriali
1918 - La guerra finisce e l'Italia, dopo l'impegno, viene delusa dalle mancate promesse
1920 - Inizia lo sviluppo di un orgoglio nazionale e di una ferita da risolvere
1920 - 1940 Ventennio Fascista, l'Italia è padrona del proprio destino, sovranità e consapevole della propria esistenza.
1945 - L'Italia perde la guerra
1947 - Inizia la guerra fredda
1948 - In seguito alla divisione tra blocco Americano e Sovietico l'Italia si ritrova ad essere un paese di confine (oltre l'adriatico c'è la cortina di ferro).
Si tengono le prime "libere" elezioni e gli Americani, in caso di vittoria comunista, hanno pronto un piano di intervento militare nella penisola (come accaduto in Cile).
1948-1992 - Gli Usa legittimano in Italia (e Giappone) un governo monopartitico (DC) basato sulla corruzione istituzionale. Inizia l'era della "Sovranità limitata" teorizzata dalla dottrina Breznev
1970 - Gli Usa iniziano a vedere sempre meno probabile una rivoluzione comunista in Italia e lentamente abbandonano le strutture di controllo nazionale. Iniziano gli anni di piombo e il terrorismo rosso e nero mascherato da rosso che cerca di tenere viva la minaccia rivoluzionaria.
1992- Caduto il muro gli Usa escono dalla politica Italiana, viene alla luce il sistema di corruzione parlamentare.
1992-94 - La Malavita non vuole mollare la presa sulle istituzioni e vede nella figura di Berlusconi un ottimo cavallo di troia.
2001- 2011 La magistratura e gli Ex Comunisti tenuti forzatamente lontani dal potere per 50 anni prendono controllo del paese trasformandosi non in un movimento rivoluzionario ma in una nuova democrazia cristiana a servizio non più degli Americani direttamente ma di una sovrastruttura nazionale nata dalle macerie e dalle paure della seconda guerra mondiale chiamata Unione Europea.
2012 Alle elezioni politiche un nuovo movimento nato dal popolo (M5S) e non dall'establishment diventa a sorpresa il primo partito, si interrompe di fatto qualsiasi processo democratico anche di facciata e vengono autonominati tre presidenti del consiglio e due presidenti della repubblica in 4 anni
2012-2015 -  L'era della "Sovranità Limitata" continua, non più attraverso Usa - Dc ma attraverso Usa - UE  - PD.

Si è solo allungata la catena.

Un pensiero giovane e profondo ?

 
L’altro giorno a casa di amici ho sentito una bambina di dieci anni chiedere a suo padre perché chiamiamo la macchina “macchina” e non libro, e perché il gatto si chiama “gatto” e non “cane” ?
Cacchio, ho pensato, che domanda. 

martedì 14 aprile 2015

Tra gli Ulivi


Tra gli Ulivi

Strade fangose e alberi d’ulivo
Ad ogni buca un sussulto
Sussulta la mia voce
Sussultano i miei pensieri
Il cielo grigio mi spaventa
Ma le pecore sul ciglio della strada mi rassicurano
Non sanno di essere pecore.

domenica 12 aprile 2015

Mercato di Provincia


Mercato di Provincia

I carabinieri passeggiano
Le giovani mamme muovono i passeggini
Avanti e indietro
Rovistano gli abiti sui banchi

A volte sembra abbiano cento mani
A volte sembra non ne abbiano alcuna

Dal pescivendolo
La porta è aperta
L’odore di sale punge lo smog
Ti aspetto
Laddove vivono sogni di gloria
Agitando un giornale tra le mani

Il caffè amaro brucia la lingua

I sognatori al bar
I lavoratori in fabbrica
I lavoratori al bar
I sognatori in fabbrica

April - 1


sabato 11 aprile 2015

Nozze


Nozze

Il cuore gonfio di sogni d’amore
Sembra voler esplodere ad ogni battito
Solo imparando a dimenticare
Posso sopravvivere

mercoledì 8 aprile 2015

La Vergine


La Vergine

Lavi i panni in mezzo ad un vigneto,
Parli
Sei sola ma piena di compagnia mentre il rumore delle tue risa
Si disperde tra le foglie e il vento

martedì 7 aprile 2015

Religioni


Religioni

L’infrarealismo come aborto del surrealismo,
Il dadaismo come aborto del costruttivismo

Stiamo ancora aspettando il Messia
O stiamo ancora aspettando la torre di Tatlin
Persi in questa cattedrale della miseria erotica

Ignostici fatevi avanti ed evolvete il passaggio
Questa pelle di serpente che ogni mille anni l’uomo cambia
Ormai non basta più

(Michele Rovatti)

Lei era bellissima


Lei era bellissima


Lei era bellissima e lo sapeva
Continuavo a ripeterglielo perchè anche quando lo sai non lo sai mai veramente
I colori primari sul suo viso, 
Il blu degli occhi e il giallo dei capelli
Il rosso dello smalto sulle sue mani e poi il verde smeraldo della sua sciarpa
Il nero del suo vestito
Il nero delle sue calze
Il nero delle sue scarpe
Il nero della mia anima
Il nero della mia insicurezza
il nero delle mie speranze
Perchè l'amore e il desiderio sono una guerra che non voglio combattere
Il prezzo da pagare per la sconfitta è troppo alto e la vittoria non dura mai abbastanza
La vittoria non dura mai abbastanza
Ma quale altra scelta mi resta ?
E allora lotto
Ma perchè mi ferisci così ?
Perché mi usi e lasci che lo capisca così ?
Restiamo in macchina un altro pò
Mi piace guardarti mentre ti trucchi
Anche se quel trucco non è per me

sabato 4 aprile 2015

Pensiero D'amore


Ti sto pensando... ma il pensiero d'amore è raramente ricambiato. 
Il pensiero d'amore è raramente creduto.

Il pensiero d'amore è una vana illusione, un'altra metafora per dare senso alla vita. 
Il pensiero d'amore è il pensiero coraggioso di chi non teme anche senza sapere.

L'ultimo pensiero dinanzi la morte, se saremo in grado di pensarlo, non sarà un calcolo o un risultato che per tanto tempo ha intralciato la nostra vita, 
ma un semplice pensiero d'amore.

(michele rovatti)

Bowels: Improvvisazione Rock

Rock Improvisation recorded on a mobile phone


venerdì 27 marzo 2015

Pubblicazione


R.


Le cose più belle che hai visto sono quelle che non ti ho mostrato.
Le cose più belle che hai sentito sono quelle che non ti ho detto.
The most beautiful things you've seen are the ones i haven't shown.
The most beautiful things you've heard are the ones i haven't told.

Parte 4


Part 4

  1. Siamo le nostre invenzioni
  2. Siamo quello che vediamo
  3. Diventiamo quello che vogliamo
  4. Vogliamo quello che vediamo
  5. Gli algoritmi rappresentano il nostro modello di efficienza
  6. Gli algoritmi rappresentano il nostro modello di conoscenza
  7. Non è fondamentale concentrarsi sul significato del linguaggio
  8. E’ fondamentale concentrarsi sugli effetti del linguaggio
  9. Non è importante quello che dico ma quanto quello che dico mi condiziona, mi modifica
  10. L’uomo che non trascorre tempo con il proprio pensiero è un uomo dimezzato, incompleto
  11. L’uomo che si nutre e approfitta del pensiero altrui è un uomo dimezzato, incompleto
  12. L’uomo in grado di entrare in empatia con gli altri restando solo è completo
  13. La nostra esperienza di vita contemporanea è costruita su immagini e algoritmi.
  14. Fingi fino a quando non riesci, fingi fino a quando non diventi ciò che hai scelto di fingere.
  15. L’uomo ha bisogno di crescere, di espandersi, come l’universo. Senza soluzione di continuità
  16. L’uomo può scegliere come riempirsi e crescere. Può farlo ingerendo e assumendo sostanze, cibi, liquidi, conoscenza. Può farlo accumulando oggetti. Può farlo in entrambi i modi. Sarà sempre insoddisfatto. Solo la fine della vita porterà pace a questa necessità di espansione continua.
  17. Il linguaggio è la base delle nostre credenze e dei nostri errori
  18. Grande non è sempre bene e piccolo non è sempre male
  19. Non esistono ricordi silenziosi
  20. L’uomo ha creato Dio ma dopo aver visto che non funzionava bene ha creato l'Algoritmo

8 Bit Entropy


giovedì 26 marzo 2015

Mayday - Germanwings Airbus

L'airbus germanwings si è schiantato da pochi giorni e le prime analisi della scatola nera hanno lasciato trapelare l'ipotesi che il volo sia stato diretto verso lo schianto volontariamente da parte del co-pilota ventottenne. I motivi sono, e probabilmente resteranno, ancora oscuri anche se sembrano puntare verso una depressione che aveva colpito il ragazzo anche durante l'addestramento presso la Lufthansa.
Quale sarà la risposta che verrà data dalle compagnie ?

Reticent-e.

Reticent-e.

Internet reacts faster and better if i write information about myself then if i share thoughts or knowledge.
An istrument that wants to suck your personal life.

Quanto Veloce ?

Quanto veloce ?
Immagini e suoni, quanto veloce possono andare ?
Abbastanza affinché l'occhio possa vederle ma troppo perché il cervello possa processarle
Vogliamo vedere di più,
Più strati di immagini senza senso,
Di più,
Vogliamo aggiungere di più, inalare di più, assumere di più, iniettare di più, masticare di più, bere e inghiottire di più,
Niente è mai abbastanza.
Abbiamo un'intera vuota esistenza da riempire e il corpo è il nostro unico recipiente.

lunedì 23 marzo 2015

Un nano in treno


Oggi in un treno regionale da Bologna a Modena, mentre tornavo da Milano, ho assistito a una scena bizzarra e crudele allo stesso tempo.
Appena entrato mi sono subito fermato nella passerella intercomunicante.
Il viaggio è breve e per pigrizia non sono andato a cercare un posto.
Poco dopo la partenza sento borbottare e poi vedo un nano uscire da una delle carrozze con due valigie più grandi di lui.
Sembra un po' sconfortato e gli chiedo cosa sia successo. 
Mi dice che la signora seduta al suo fianco lo ha redarguito di occupare troppo posto e che avrebbe dovuto comperare due biglietti per restare seduto lì.
Mmmhhhh rifletto un attimo e poi capisco che il nano può tenere le valigie solo vicino a se e non riesce a riporle nell'apposito vano sopra i sedili. Mi offro di farlo io ma mi dice di lasciare stare che tanto il viaggio è breve anche per lui.
Dal modo in cui mi parla capisco quante volte si sia trovato in situazioni analoghe.
La carrozza dalla quale veniva era piena di telefonini accesi (opss passeggeri) e nessuno si è offerto di dargli una mano.
Eserciti di acefali che scrivono tutto il giorno di amore incondizionato verso cani, gatti e animali vari su facebook alla ricerca di facili consensi e poi nessuno aiuta un nano.
Un nano va sempre aiutato.

Music: Africa


mercoledì 18 marzo 2015

Il mondo non reagisce, come mai ?

Il mondo non reagisce, come mai ?

Ci possono fare leggere le notizie più incredibili, possiamo vedere i documentari e i film più indecenti ma nessuno reagisce, come mai ?

Credo che la domanda più interessante che un essere umano, vivo, possa porsi sia proprio questa.

Come mai ?

lunedì 16 marzo 2015

Sinfonia nr 39



Che capolavoro.

Tutti conoscono la 40, in molti ritengono il secondo movimento "Jupiter" della 41 uno dei tuoi punti più alti.
Ma per me con la 39 hai superato il concetto di bellezza.
Che Dio ti benedica.
Quando morirò, se è vero che il buon Dio esiste ed è in grado di mostrarci e farci provare tutto, dopo un pò di anticamera che sarò inevitabilmente costretto a fare, Gli chiederò se è possibile ascoltarla diretta da Te.

Questa musica è oltre le parole, regala fiducia e speranza nel domani.

3° Parte


Part 3

  1. L’uomo non ha nessuna possibilità di comprendere cosa possa estendersi oltre esso.
  2. I fatti esistono solo in funzione della limitata comprensione dell’uomo
  3. Le emozioni che non sono esprimibili con le parole non sono numerabili, quantificabili, scambiabili ma rappresentano il fine ultimo dell’esistenza.
  4. Il fine ultimo dell’esistenza è l’accettazione dei nostri limiti nella percezione di quello che non possiamo spiegare
  5. Le parole più importanti sono quelle non dette
  6. Le parole non dette non danno alcuna garanzia di essere state ricevute
  7. Anche le azioni sognate ma non fatte hanno un valore
  8. Il linguaggio esiste in funzione del suo utilizzo
  9. Il linguaggio è l’espressione del pensiero che è l’espressione dell’essere
  10. Ogni qualvolta il linguaggio viene scambiato viene modificato
  11. Il linguaggio una volta comunicato all’esterno non è mai pura espressione del pensiero
  12. Il linguaggio non è il nostro limite nel mondo
  13. Il pensiero è il nostro limite nel mondo
  14. Pensiero e azione non sono correlati
  15. I pensieri espressi sono pensieri modificati, esternati verso un’evoluzione incerta. Per questo quando immaginiamo qualcosa il risultato non è mai quello pensato.
  16. Solo una persona che non utilizza un linguaggio può essere sincera in quanto non può mentire.
  17. La radice di ogni parola e di ogni simbolo è vera.
  18. L’articolazione delle parole e dei simboli è falsa.
  19. Ogni parola è vera anche quando è falsa
  20. Ogni preposizione è falsa anche quando è vera
  21. Il pensiero unisce le parole con una tela misteriosa
  22. Questa architettura è l’espressione dell’essere
  23. L’articolazione del pensiero è un grafico in movimento che se fosse possibile tracciare edificherebbe galassie intere.
Michele Rovatti